Back

Newsletter finale 2015

Rieccoci nuovamente al momento dei bilanci: il 2015 sta per terminare e, come ogni anno, a ruote e pedivelle ferme (ma non troppo) si tirano le somme della stagione ciclistica appena conclusa. Una stagione che si è aperta a febbraio con i festeggiamenti per il quinto compleanno dell’associazione e che si è rivelata sicuramente più fortunata rispetto alla stagione precedente. Nessun ciclista, infatti, è andato incontro a seri infortuni e ciò ha permesso conseguentemente di aumentare il numero complessivo di chilometri percorsi dalla squadra e le partecipazioni alle manifestazioni granfondistiche. È stata, infatti, una stagione particolarmente lunga, partita a inizio marzo con la Randolario e terminata a metà ottobre con la gf di Roma, per un totale di quindici granfondo tra le quali – giusto per citarne qualcuna – la gf Alassio, la gf Firenze, la 3laghi, la Nove Colli, la Stelvio Santini, la Fausto Coppi, la Maratona delle Dolomiti. Certamente da segnalare è stata la massiccia partecipazione di squadra a tre importanti manifestazioni del Nord Italia: la tradizionale mf Casartelli, nella quale ci è sfuggito per poche posizioni il quarto trofeo di squadra consecutivo ma nella quale la “Brianzoli” si è comunque fatta valere con ottimi risultati individuali; la neonata Maratona de la Al Camonega (in Valcamonica, appunto); e la prima edizione della gf di Torino con il magnifico finale in cima al Colle di Superga. Alle soddisfazioni di squadra vanno affiancati i risultati dei singoli. In particolare va ricordata la vittoria di categoria di Ferrari nella gf Alpi. Anche quest’anno, infine, l’archivio della Ciclisti Brianzoli si arricchisce di un nuovo circuito conquistato: è il Giro delle Capitali, portato a termine da Marconi. Ma non si vive di sole granfondo; anzi, il cuore dell’attività ciclistica sta proprio nelle uscite settimanali di gruppo che solcano i territori brianzoli, lecchesi, comaschi e bergamaschi, e nelle uscite straordinarie condite di trasferte e scalate leggendarie – lo Stelvio, il Colle dell’Agnello, l’Izoard, il Galibier, lo Spluga, il Maloja, solo per citarne qualcuna. Un grazie doveroso va a tutti gli associati per la loro costanza e volontà. Al fianco dell’attività ciclistica, corre e si sviluppa la vita familiare. Dopo i matrimoni degli anni passati, nel 2015 la Ciclisti Brianzoli ha festeggiato la nascita delle primogenite di due dei suoi soci fondatori, Brambilla ed Erba. Adesso ci aspetta un periodo di relativo “stacco” e di rallentamento dell’attività che riprenderà a girare “a tutta” da gennaio. Il 2016 vedrà alcune belle novità nell’organizzazione delle uscite di gruppo annuali, con l’intenzione di far convivere all’interno dell’associazione l’anima più cicloturistica e conviviale, e quella più agonistica e “corsaiola”. Nel frattempo, in vista del 2016 è già arrivata una bella notizia: la Ciclisti Brianzoli è stata sorteggiata per la prossima Maratona delle Dolomiti, giunta alla trentesima edizione. Il prossimo 3 luglio, dunque, a Corvara e tra i Monti Pallidi, sfileranno e si daranno battaglia anche undici portacolori brianzoli. Il countdown è già partito.